Venerdì 10, in una serata tipicamente autunnale, all’antivigilia della prima giornata di campionato, l’ambizioso Real Aci del presidente Santo Russo, è stato presentato alla carta stampata, in una sala in pieno centro cittadino. Una presentazione organizzata dalla società, nella massima semplicità, alla presenza dello staff dirigenziale, tecnico e giocatori.

Il DG Enzo Adornetto, dopo una breve introduzione, ha espresso e portato a conoscenza, brevemente, la storia del Real Aci, ricordando due importanti figure che, purtroppo, non ne fanno più parte: Piero Camelia e Santo Amico “Amarildo”, tifosissimi dell’Acireale, ma anche realini per averne fatto parte in maniera attiva, venuti a mancare qualche anno fa.

Dopo questi momenti davvero toccanti per chi si ricorda di queste due grandi persone, è toccato a mister Marcello Manca prendere la parola che, con la solita semplicità che lo distingue e senza voli pindarici, ha ringraziato i suoi ragazzi per l’impegno che stanno mettendo durante gli allenamenti, ricordando loro che, se fanno parte del Real Aci, è perché la società crede fermamente in loro. Ha ricordato ancora come sia importante la forza del gruppo e che, aiutandosi l’un l’altro, non si fa altro che alzare l’asticella dell’autostima.

Il capitano Salvo Campanella ha confermato ciò che qualche minuto prima aveva detto mister Manca, ed ha aggiunto che il gruppo è cosciente delle difficoltà che presenta il campionato che, forse, mai come quest’anno, si presenta difficile e con più squadre costruite per vincere.

Il giovane presidente Russo ha sottolineato come la società abbia fatto e stia continuando a fare grossi sacrifici per mettere i giocatori nelle miglior condizioni di potersi allenare e giocare, anche se ad oggi, il Real Aci è alla ricerca di un campo per giocare le partite interne in quanto il Comunale non è ancora pronto per ospitarle. Russo chiude il suo breve intervento ricordando al gruppo che si aspetta sempre il massimo da loro.

Il vice presidente Saro Amico, figlio del compianto Santo, ha evidenziato come l’ingresso in società di forze giovani ed ambiziose abbia dato un’immagine più sicura alla società e tutti si impegneranno al massimo per poterla confermare.

Ha chiuso la presentazione il main sponsor Luigi Leonardi, proprietario dell’auto mercato “Ledicar”, uomo semplice, che non ama mettersi in evidenza, molto vicino al presidente Russo e alla società, che ha incitato i ragazzi a dare il massimo con lealtà, impegno, serietà e rispetto dei ruoli. Valori ai quali Leonardi, e non solo, tiene tantissimo, assicurando loro che la società, con in testa il presidente, staranno sempre al loro fianco.

Un breve rinfresco e le foto di rito, hanno chiuso all’insegna della semplicità, la presentazione del Real Aci 2021-2022.

(articolo scritto in collaborazione con Salvo Re)