Un nuovo e piccolo passo in avanti per la nuova pista ciclabile di Acireale: Il Comune è impegnato nei vari passaggi della procedura inerente all’acquisizione dei servizi di architettura ed ingegneria per la messa a punto del progetto esecutivo e definitivo, con annessa direzione lavori e contabilità, coordinamento sicurezza, per l’incremento della rete ciclabile e ciclopedonale, attraverso la realizzazione di nuovi tratti adeguati al contesto del territorio con aggiunti servizi.

Tale iniziativa rientra nell’ambito del Po Fesr 2014/2020 Agenda urbana, sviluppata in simbiosi con il Comune di Catania. Sulla base della programmazione attuata, la nuova pista ciclabile vedrà la luce nel contesto della zona sud della città di Aci e Galatea, per continuare con quella attualmente presente in centro, prolungandola ancora di più fino a giungere alle porte dell’abitato di S. Cosmo, con una lunghezza di circa sette chilometri, che partirà dalla stazione ferroviaria, per avere fine in via Villalba, proprio davanti il Centro direzionale comunale.

L’assessorato regionale delle infrastrutture, Mobilità e Trasporti ha approvato il progetto acese che è stato inserito fra quelli da ammettere a finanziamento per un importo di due milioni di euro. Ma prima di emettere il decreto relativo di erogazione della somma, è stato chiesto un passaggio fondamentale inerente appunto l’affidamento del servizio di architettura ed ingegneria: l’iter adottato prevede così di procedere alla adesione, fra professionisti e società, di quanti siano interessati per passare poi, attraverso un anonimo sorteggio, a comporre una rosa di cinque nominativi che, attraverso offerte al ribasso, si contenderanno l’incarico in modo da evitare ritardi. L’importo da porre in gara è di circa 95 mila euro con un termine di trenta giorni per la redazione e consegna del progetto al Comune. Le operazioni di sorteggio si svolgeranno in Municipio nell’ufficio contratti il prossimo 3 agosto alle ore 10, qualora fossero superate le cinque adesioni.

(articolo scritto in collaborazione con Salvo Re)