Arrestato un 35enne pedarese dai Carabinieri con l’accusa di maltrattamenti in famiglia. La segnalazione è arrivata dai vicini di casa che hanno sentito delle grida provvedendo a chiamare immediatamente le forze dell’ordine.

Al loro arrivo, i Carabinieri hanno trovato una donna in evidente stato d’agitazione che diceva di essere stata picchiata dal marito; all’interno dell’abitazione, le forze dell’ordine hanno visto anche un uomo a terra, il padre del 35enne, sanguinante dal volto con un occhio tumefatto e con una profonda ferita al capo. L’aggressore invece puzzava fortemente di vino e ha dichiarato di essere pentito di aver malmenato il padre.

Padre che è stato trasportato al pronto soccorso dell’Ospedale Cannizzaro dove gli è stato riscontrato un “trauma contusivo emivolto sx con lesioni ecchimotiche del viso, emorragia sottocongiuntivale e frattura delle ossa nasali” con una prognosi di 30 giorni.

La moglie ha poi raccontato che le violenze vanno avanti da quattro anni e che il marito non le forniva i necessari mezzi economici per mantenere la famiglia ed i loro bambini. Poi sull’ultima aggressione ha aggiunto che l’uomo l’ha presa per il collo davanti ai figli e il suocero si è frapposto fra i due riportando poi le lesioni menzionate prima.

Il 35enne  si trova adesso agli arresti domiciliari nella casa familiare da dove la donna, ovviamente, ha preferito allontanarsi.

Un pensiero su “Pedara, picchia la moglie e il padre: arrestato 35enne”

I commenti sono chiusi.