Nel corso di un dibattito a Sala d’Ercole, la deputata regionale del M5S Jose Marano ha parlato ancora del tema dei rifiuti e delle discariche: “Avevamo letto un mirabolante programma del presidente Musumeci sui rifiuti, che assicurava un’inversione di tendenza che doveva anche trasformare il rifiuto in risorsa, Ma dopo tre anni e mezzo di governo, nessun nuovo impianto pubblico. Ogni estate siamo nel mezzo di un’emergenza rifiuti, le discariche vengono riempite “a tappo” come Misterbianco e Gela e siamo costretti a inviare anche i rifiuti fuori dalla Sicilia con costi altissimi. E in un mondo che sì basa sulla differenziata, sul green e sul riciclo, in Sicilia la soluzione che trova il governo regionale é quella anacronistica di bruciare ì rifiuti con due inceneritori.

lo vengo da Misterbianco, – continua Marano – una città che ha pagato sulla propria pelle questi fallimenti e dove la discarica per queste emergenze non può chiudere e i cittadini devono continuare a subire un devastante danno ambientale, con cumuli di rifiuti da ogni dove, puzza e inquinamento”.

La conclusione ironica della deputata: “Visto che il governo Musumeci è incapace di risolvere l’emergenza e si continua a seppellire di immondizia Misterbianco, allora trovi una soluzione alternativa: sposti la città sul mare o la rifondi in un altro posto, solo così i misterbianchesi potranno tornare a respirare aria pulita”.

Un pensiero su “Misterbianco, Marano attacca sul tema rifiuti e discariche”

I commenti sono chiusi.