Dopo una lunghissima stagione, domenica 20 giugno si giocheranno le finali Poule A e Poule B: Giarre e Siracusa si giocheranno un posto nella prossima stagione di Serie D mentre Virtus Ispica e Carlentini giocheranno per il bonus economico stanziato dalla Lnd Sicilia. Ma andiamo a vedere come queste squadre sono arrivate a giocarsi le finali.

Il Giarre vince la semifinale contro l’Enna vendicando così l’unica e recente sconfitta stagionale. Sul neutro di Trapani la formazione di Cacciola gioca bene nel primo tempo non concedendo nulla agli avversari e sbloccando l’incontro allo scadere della frazione di gioco: splendido cross di Concialdi dalla trequarti per Urso, botta al volo ed è 1-0. L’Enna non ci sta e nella ripresa crea tante occasioni per sfortuna e imprecisione non riesce a concretizzare; prima Cocuzza serve col petto Franzino il cui tiro colpisce il palo a Barbagallo battuto. Incredibile quello che succede in seguito quando Russo effettua un tiro cross respinto da Barbagallo, il pallone va in direzione di Navarrete, tiro immediato che centra Franzino e la traversa salva i giarresi. All’81’ la squadra di Seby Catania rimane in dieci per il rosso diretto a Franzino. E’ tutto più facile per il Giarre che chiude poi i conti con il gol di Cocimano per il 2-0 finale.

L’altra finalista è il Siracusa che sconfigge l’Aci Sant’Antonio anch’esso col punteggio di 2-0. Una partita decisa nel primo tempo nello spazio di dieci minuti: al 22′ infatti gli aretusei passano in vantaggio alla prima vera occasione con Selvaggio con un tiro all’angolino imparabile per Cirnigliaro. Al 32′ è Grasso a gonfiare rete concretizzando l’ottimo lavoro di sponda di Flores e l’assist filtrante di Catania. In mezzo alle due marcature, una grossa chance per i santantonesi ma Milizia di testa non ha centrato la porta non sfruttando l’ottima punizione di D’Emanuele. L’Aci prova nella seconda frazione di gioco a riaprire i giochi inserendo anche Giannaula, costretto da un infortunio a partire dalla panchina, ma l’unica grande chance per accorciare le distanze capita a D’Emanuele la cui conclusione viene respinta a pochi passi dalla porta dalla difesa avversaria. Siracusa dunque che raggiunge la tanto attesa finale mentre l’Aci Sant’Antonio esce a testa alta per una stagione davvero oltre le aspettative. A fine partita, l’allenatore santantonese Alfio Torrisi ha poi comunicato l’addio dopo quattro stagioni sulla panchina santantonese.

Nella Poule B, la Virtus Ispica demolisce 5-1 il Palazzolo grazie ad un incredibile secondo tempo. Scatenato Bellavita, autore di una tripletta mentre gli altri gol li hanno realizzati Vazquez e Cavallo. Di Diallo il gol della bandiera per il Palazzolo. Sarà dunque l’Ispica ad affrontare in finale il Carlentini che aveva eliminato l’Acicatena.

2 pensiero su “Eccellenza gir. B, Poule A e B: decise le quattro finaliste”

I commenti sono chiusi.