Sono iniziati i playoff e lo spettacolo non è mancato. Nella Poule A le squadre di casa hanno fatto valere il fattore campo mentre nella Poule B rimonte incredibili e tanti gol. Ma andiamo a vedere nel dettaglio cosa è accaduto nella 1ª giornata dei playoff.

Partiamo dalla Poule A dove nel primo quadrangolare il Giarre soffre tantissimo in casa contro un super Atletico Catania. La formazione atletista infatti va in vantaggio con Siclari su corner di Zumbo; poi il Giarre reclama per un rigore non concesso a Urso e per un gol annullato per fuorigioco ad Iraci. Ma la squadra di Cacciola non si scompone e nel giro di tre minuti pareggia e sorpassa gli avversari grazie a Savasta e Baglione. Ci pensa ancora Savasta a realizzare la terza rete prima della fine del primo tempo. Nella ripresa, Coppa inserisce Pavisich per dare linfa al suo attacco ma i padroni di casa prendono il controllo delle operazioni ma sbattono un paio di volte contro un ottimo Caruso. All’improvviso proprio Pavisich riapre i giochi e, con l’espulsione successiva di Sessa, l’Atletico crede nella clamorosa rimonta. Solo una fantastica parata di Barbagallo sul tiro di Di Maggio nega il pari agli ospiti che poi, nel finale, subiscono il gol del definitivo 4-2 da Cocimano.

Nell’altro match del primo quadrangolare, vittoria sofferta per l’Igea che sconfigge di misura l’Enna. Decide l’incontro al 15′ una punizione dalla trequarti di Assenzio che beffa il portiere. Enna che però gioca bene specialmente nella ripresa sfiorando in tre circostanze il pari: prima Navarrete spara alto da buona posizione; poi Lucero con un bolide da distanza siderale centra in pieno la traversa e infine l’occasione allo scadere per Kabangu murato però dalla provvidenziale respinta di Lo Monaco.

Secondo quadrangolare segnato dalla goleada di uno straripante Siracusa che demolisce 5-1 la Jonica trascinato da un fantastico Lele Catania autore di ben quattro reti. Vantaggio iniziale di Grasso e rete di Catania a chiudere la prima frazione di gioco. Ripresa con ancora Catania protagonista di altre tre reti (primo poker in carriera per lui) intervallate dal gol della bandiera di Ortiz dal dischetto.

Vittoria casalinga sudata per l’Aci Sant’Antonio contro il Ragusa. La squadra di Alfio Torrisi infatti crea più occasioni degli avversari subendo poco in difesa, dove si segnalano il rientro tra i pali di Cirnigliaro e l’impiego al centro della difesa del classe 2003 Tonzuso, rischiando davvero solo in una circostanza. A decidere l’incontro è Giovanni Petrullo, inserito dal tecnico santantonese pochi minuti prima, con un colpo di testa su corner di D’Emanuele. Proteste degli ospiti perché a loro avviso il pallone non aveva varcato completamente la linea di porta. Aci Sant’Antonio che così conquista i primi tre punti del gironcino vendicando la sconfitta subita in casa qualche settimana fa.

Passiamo alla Poule B. Nella prima partita del triangolare (ha riposato il Palazzolo) il Mascalucia San Pio X si fa rimontare in casa dalla Virtus Ispica: avanti 2-0 in virtù dei gol di Gruttadauria e Valenti, la San Pio si suicida facendosi rimontare concedendo due rigori segnati da D’Amico e Drago; poi l’autorete di Pissinis nel finale completo lo sciagurato secondo tempo per 2-3 definitivo.

Altro 2-3 nell’accoppiamento Poule B tra Acicatena e Carlentini. Catenoti avanti con Finocchiaro, rimonta carlentinese firmata Bonaccorsi e Carbonaro, super gol di Licata del momentaneo parteggio e rete decisiva di Simone Caruso. Vittoria che permette così al Carlentini di poter pareggiare nel match di ritorno per passare in finale.

Il programma della Poule A di mercoledì 2 giugno (La Poule B tornerà in campo domenica 6 giugno)

QUADRANGOLARE 1

Enna – Giarre

Igea – Atletico Catania

QUADRANGOLARE 2

Aci Sant’Antonio – Jonica

Ragusa – Siracusa