Ad Acireale, la Ztl “estiva” parte con le linee guida accettate dalla Giunta comunale e adottate dal comando della polizia municipale con ordinanza istitutiva emessa. La data d’inizio del progetto sarà il primo di giugno e si concluderà il trenta settembre, ma in via “sperimentale”, perché soggetto a cambiamenti che potrebbero essere attuati strada facendo. Se si confronta con la Ztl del mese di maggio, si nota come obiettivo primario è quello di rivalutare e dare maggiore importanza al centro cittadino di Acireale, ma non solo agli acesi, ma a tutti coloro che verranno da fuori a visitare la bellissima città del pastorello Aci e della ninfa di nome Galatea. Così sarà impedito l’accesso h24 in Piazza Duomo dinanzi alla sede municipale e nei giorni festivi e feriali comprenderà le vie Padri Filippini e Platania.

Ma per l’ambiente mondano principale della città relativo all’area di piazza Duomo, l’orario di interdizione al traffico si articolerà tutti i giorni feriali dalle 17 all’1, mentre nei festivi la zona sarà vietata h24 e comprenderà anche le vie: Ruggero Settimo, Davì fino a via Musmeci, via Cavour, Santo Stefano e Topazio. Nei giorni feriali invece dalle 20 all’1, le vie: Romeo, Lancaster, piazza Lionardo Vigo, via Musmeci, da via Alessi a piazza Vigo, via Genuardi e Marzulli, in quest’ultimo caso da via Galatea a corso Umberto nella sua totalità fino a piazza Indirizzo. Toccherà pure corso Savoia, ma solo nel tratto che parte da Porta Gusmana a piazza Duomo. Interessata anche piazza Garibaldi, da via Paolo Vasta a via Caronda e da corso Sicilia a corso Umberto ed anche piazza Cappuccini, esclusi i civici 1 e 2 e via Roma.

Inerenti la viabilità, sabato, domenica e festivi, dalle ore 16 alle ore 22, non si potrà circolare nel viale Regina Margherita, precisamente nel tratto compreso fra le vie Paolo Vasta e Galatea.

(articolo scritto in collaborazione con Salvo Re)