Un turno infrasettimanale pieno di emozioni e di gol in cui spiccano un super vittoria dell’Aci Sant’Antonio contro l’Atletico Catania e la perentoria affermazione dell’Igea contro la Jonica. Il Giarre vince anche a Palazzolo mentre arriva il primo successo stagionale per il Mascalucia San Pio X. Ma andiamo a vedere nel dettaglio cos’è successo nella quattordicesima giornata.

La capolista Giarre, nonostante la matematica certezza del primo posto, va a vincere anche in casa del Palazzolo al termine di un match molto divertente e conclusosi 2-4. Giarre subito avanti con Famà ma Palazzolo molto combattivo tanto da riuscire a rimontare con Diallo e Magro chiudendo la prima frazione di gioco sul 2-1. Ripresa dove succede di tutto: Coria colpisce una clamorosa traversa che avrebbe portato i suoi sul doppio vantaggio; ci pensa poi Baglione a pareggiare i conti con una rasoiata dal limite. Come capitato spesso quest’anno, la squadra di Cacciola dà una sterzata alla partita grazie alla panchina: infatti sono di Iraci, tenuto a riposo per l’occasione, e di Cocimano i gol vittoria. Cocimano che è rientrato in tempi record dall’infortunio. Il Giarre chiude dunque il girone d’andata con 11 vittorie e un pareggio dato che domenica riposerà.

Secondo successo consecutivo dell’Igea che mantiene così la terza posizione in classifica e potrà permettersi di pareggiare l’ultimo incontro contro il Ragusa per blindarla. Vittima della formazione di Furnari la Jonica, sconfitta con un rotondo 4-0. Apre le danze Isgrò con la Jonica che non riesce ad impensierire la retroguardia avversaria. La contesa viene però chiusa solo a cavallo tra il 73′ e l’85’ quando Assenzio, ancora Isgrò e Carrello firmano le altre segnature. Jonica che ha comunque la certezza di partecipare alla Poule A.

Un altro poker messo a segno dall’Aci Sant’Antonio dopo la partita contro l’Ispica: i santantonesi infatti liquidano 4-1, in dei due derby etnei della quattordicesima giornata, l’Atletico Catania. Sblocca il risultato Catania con un colpo di testa; poi sale in cattedra Sangiorgio fornendo due fantastici assist a D’Emanuele, primo gol con la casacca biancazzurra, e Giannaula per il tris con cui si conclude il primo tempo. Atletico che riapre la contesa con una punizione dal limite di Cannone ma è ancora il solito Giannaula a gonfiare la rete siglando il suo quindicesimo gol in campionato con un chirurgico destro dal limite. La squadra di Torrisi sale così al quarto posto a meno tre dall’Igea scavalcando il Ragusa (a riposo come Siracusa ed Enna). Atletico Catania che invece si giocherà le possibilità di accedere alla Poule A nel match casalingo contro il Carlentini in un vero e proprio scontro diretto.

Proprio il Carlentini rientra nelle top 8 sconfiggendo 3-1 la Virtus Ispica. In assenza del miglior marcatore Scapellato, è Saccullo a caricarsi la squadra sulle spalle realizzando una doppietta; di Simone Caruso e Tiralongo (Ispica) le altri reti. Ispica che chiude così il girone d’andata e giocherà dunque la Poule B.

Infine prima vittoria in campionato del Mascalucia San Pio X contro l’Acicatena nel secondo derby etneo di giornata. Ci pensano Lo Presti con un colpo di testa nel primo tempo e Valenti nel finale a consegnare il successo al tecnico Mario Giuffrida. San Pio che così raggiunge a quota 6 l’Acicatena e, in virtù della scontro diretto vinto e del turno di riposo che osserverà la formazione catenota, chiuderà la stagione al dodicesimo posto per poi partecipare, come i catenoti, alla Poule B.

Il programma della quindicesima giornata

Atletico Catania – Carlentini

Enna – Mascalucia San Pio X

Jonica – Palazzolo

Ragusa – Igea

Siracusa – Aci Sant’Antonio