Centro Sicilia Gupe Volley Catania, qualificazione con brivido contro Jolly Cinquefrondi. Un’altra vittoria al tie break, nel ritorno del primo turno playoff dopo il 3-2 in Calabria di qualche giorno fa.

Mercoledì a Letojanni l’andata del secondo turno. Match che promette spettacolo tra due assolute protagoniste della stagione regolare (ritorno a Battiati sabato 22).

Emozioni, grandi  giocate e qualità allo Sporting Center di S. Agata Li Battiati sin dal primo parziale. Ad una Gupe perfetta per ricezione e organizzazione nel primo set (25-17) risponde un Cinquefrondi coriaceo e più compatto nel secondo (20-25).

La sfida, già bella di suo, diventa incandescente a partire dal terzo set. Sblocca il parziale un caldissimo Giorgio Calabrese (15 punti a referto), ma i nervi tradiscono il capitano Petrone, cui viene sventolato il rosso per proteste. Ne approfittano gli ospiti, trascinati da Di Pasquale ed il solito Pugliatti (rispettivamente 10 e 22 punti) per mettere la freccia e condurre due set a uno.

Quarto parziale. I calabresi partono meglio, Gupe risponde aggrappandosi ad un eccezionale Piero Turlà da 20 punti. Il botta e risposta non lesina emozioni, Saitta diventa “Saetta” con un ace al cardiopalma, poi gli ospiti mostrano gli artigli. Gupe è vicina al baratro, ma non sia arrende. Dopo due palle match annullate, gli etnei si aggiudicano il set con un appoggio decisivo proprio del capitano. È la svolta morale della partita.

Di nuovo tie-break, di nuovo set numero 5. Parte meglio Cinquefrondi ma coach Petrone e i suoi usano la testa, dopo il cambio campo Jolly conduce di un punto ma Centro Sicilia Gupe Volley Catania osa e viene premiata. Saitta disintegra il muro sul 9 pari, poi Calabrese sfonda due volte per il 13-12 e 14-12 che spiana la strada al successo.

La gioia di coach Fabrizio Petrone: “La prestazione lascia qualcosa da limare, ma il risultato è quello che conta. Oggi loro hanno giocato un vero e proprio jolly, reintegrando Di Pasquale. Era importante confermare quanto fatto nei mesi scorsi, eravamo arrivati primi e dovevamo passare, d’ora in poi sarà tutto di guadagnato”.

Entusiasta anche Simone Bandieramonte, alla sua prima in casa dal ritorno in campo: “Sono felice per la vittoria e per me, abbiamo dimostrato che volevamo vincere a tutti i costi. Dobbiamo sistemare alcuni meccanismi ma ho una certezza: questo è un gruppo eccezionale e che in questi mesi anche in mia assenza sono cresciuti tecnicamente moltissimo”.

Il tabellino

Jolly Cinquefrondi – Centro Sicilia Gupe Volley Catania 3-2 (25-17/ 20-25/ 22-25/ 28-26/ 15-13)

Gupe Volley Catania: Turlà 20, Saitta 16, Calabrese 15, Belluomo 7, Scuderi F. 9, Petrone 6, Bandieramonte 7, Gambino, De Costa (L1). Ne Magrì (L2), Mirabella, Fassari, Romano, Scuderi R..  All: F. Petrone.

Jolly Cinquefrondi: Pugliatti 22, Di Pasquale 10, Bonati 1, Lopetrone N.E, Vaiana 10, Orlando 20, Degli Esposti 2, Puntoriere (L1). Ne Santacroce (L2), Remo 7, Varamo, Fazzari, Belcastro, Melara. All: T. Chirumbolo.

Arbitri: Lo Buglio e Garonna di Palermo

Foto by Cristian Costantino