Quattro vittorie casalinghe e un solo successo esterno, quello dell’Aci Sant’Antonio. Questo il bilancio della tredicesima giornata del girone B di Eccellenza che ha già dato i primi verdetti, a due turni dal termine del girone d’andata.

Ennesima affermazione, la decima in undici partite, del Giarre che sconfigge anche una delle sorprese del torneo, la Jonica. Inizio subito in discesa per la capolista che sblocca il punteggio con Gabriele Cacciola. Padroni di casa in pieno controllo del match trascinati dalla solita eccellente prestazione di Iraci, vera e propria spina nel fianco per la retroguardia avversaria. A pochi minuti dalla fine del primo tempo, ci pensa Savasta a raddoppiare sfruttando un’uscita a vuoto di Romano. Nella ripresa il Giarre rimane in dieci per il doppio giallo a Sessa ma non viene mai impensierito dalla Jonica anzi triplica con un rigore di Zappalà. Nell’azione che ha portato al penalty, espulso il portiere Romano. Con questi tre punti, la formazione di Gaspare Cacciola blinda matematicamente il primo posto in classifica.

Facile vittoria del Siracusa che travolge 5-0 il Mascalucia San Pio X. Squadra di casa che apre le danze con il rigore di Catania, raddoppia poi Palmisano che firma così la sesta rete in campionato, la quarta filata, e chiude la contesa con i gol di Flores, un’autorete di M. Giuffrida e il penalty dell’ex Rosolini Ricca. Siracusa che così ha l’aritmetica certezza del secondo posto in graduatoria.

Prosegue il grande momento di forma del Ragusa che batte il Carlentini conquistando così la quarta vittoria consecutiva. Decidono l’incontro le reti di Maiorana e Sferrazza, arrivate nei minuti iniziali dei due tempi. Carlentini che però è stato molto pericoloso nell’arco dei 90′ e solo le ottime parate di Di Martino hanno evitato guai alla formazione di Raciti che occupa adesso la quarta piazza alle spalle dell’Igea. Igea che come Acicatena e Atletico Catania hanno riposato in questo turno.

Dopo quattro pareggi e una sconfitta, torna ad esultare l’Aci Sant’Antonio e lo fa con una super prestazione annichilendo a domicilio, dominando in lungo e in largo, la Virtus Ispica per 0-4. Protagonista della partita ancora una volta il capocannoniere del torneo Giannaula, autore di un doppietta (rigore e un fantastico siluro dal limite); di Sangiorgio e Fofana (primo gol in campionato con la maglia santantonese per entrambi) le altre segnature. La banda di mister Alfio Torrisi agguanta al quinto posto la Jonica con questi tre punti, a meno uno dal Ragusa che ha una partita in più.

Infine secondo successo dalla ripartenza per l’Enna che regola 2-0 il Palazzolo con le rete di Girgenti e Senè entrando così tra le prime otto in classifica che significherebbe qualificazione al Poule A.

Il programma della quattordicesima giornata

Mascalucia San Pio X -Acicatena

Aci Sant’Antonio – Atletico Catania

Carlentini – Virtus Ispica

Igea – Jonica

Palazzolo – Giarre

Riposano: Siracusa, Ragusa e Enna