Nel mese di aprile, il Comune di Aci Bonaccorsi ha raggiunto l’85,86% di raccolta differenziata, cifra che ha sorpreso positivamente, e come non credergli, il sindaco Vito Di Mauro che non trova più aggettivi per ringraziare ed esaltare il senso civico dei cittadini “bonaccorsesi”. Dati comunicati ufficialmente dalla Srr (Società per la regolamentazione del servizio di gestione rifiuti).

Naturalmente guai a fermarsi, perché c’è pronto un altro passaggio qualificante di questo settore: attivare il servizio porta a porta per l’indifferenziato solo ogni 15 giorni, dando più spazio alla pulizia del territorio, da migliorare soprattutto in qualche zona, senza aumentare la spesa complessiva del servizio. Nei primi mesi del nuovo anno, i risultati raggiunti nella raccolta porta a porta sono postivi nel Comune di Aci Bonaccorsi e, per il quarto mese consecutivo, la percentuale di raccolta differenziata ha superato l’80%.

Una percentuale che ha superato quella del minimo obiettivo del 65% come previsto dalla Comunità europea. Un plauso finale, come ha detto il primo cittadino, va ai cittadini bonaccorsesi che hanno rispettato le norme adeguandosi al rifiuto diversificato contribuendo attivamente, in modo sempre più convinto, al mantenimento dell’igiene nel centro dell’hinterland etneo.

(articolo scritto in collaborazione con Salvo Re)

Un pensiero su “Aci Bonaccorsi, ad aprile differenziata da record”

I commenti sono chiusi.