Un’autoradio, due smartphone e una carta di debito (postamat). E’ questo il bottino di una coppia di ladri fermata ad Aci Catena in flagranza di reato. I carabinieri hanno visto i due nei pressi di via Vittorio Emanuele, vicino ad un bar; la coppia, già nota alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio, è stata fermata e controllata mostrandosi agitata tentando poi anche la fuga.

Fuga fermata quasi sul nascere dato che i ladri sono stati bloccati vicino ad un garage dove avevano cercato rifugio. Nel borsello che possedevano è stata trovata la refurtiva fra cui appunto il postamat, sottratto poco prima dall’auto di un pensionato del posto che si era già recato in caserma a denunciarne il furto.

La coppia di malviventi era anche in possesso del pin della carta tanto che aveva prelevato già 600 euro. La somma è stata restituita all’uomo e la coppia, adesso, si trova ai domiciliari in attesa della direttissima con le accuse di concorso in furto aggravato, ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale.