Il Commissariato di polizia di Adrano ha individuato quattro persone, accusate di avere usufruito in maniera illecita del servizio di energia elettrica. Il 58enne e la 70enne con i due figli avevano l’ allaccio diretto alla corrente generale, staccato dunque dal contatore.

La palazzina dove vivono i furbetti si trova in pieno centro con l’uomo che abita al secondo piano mentre la donna, oltre ad usufruirne per sé, lo faceva utilizzare al figlio per la propria attività commerciale al piano terra dell’edificio con il contatore quindi, anche in questo caso, staccato e fermo sullo zero.

In più le forze dell’ordine hanno scoperto che anche un’altra donna aveva un allaccio abusivo diretto alla rete elettrica pubblica.

Le operazioni del Commissariato di Adrano proseguiranno nel comune che è sempre più colpito da questa piaga dei “furbetti della luce“, come dimostrano gli altri casi scovati nella periferia di Adrano, nello specifico nella contrada Capici.