Detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. E’ questa l’accusa nei confronti di una coppia arrestata a Pedara dai carabinieri di San Giovanni La Punta.

Le forze dell’ordine, dopo una lunga indagine, hanno identificato un 35enne e una 33enne come coppia rifornitrice di droga, cocaina e altre sostanze stupefacenti, nel territorio del comune puntese.

Controllati i vari punti dedicati allo spaccio, i carabinieri hanno visto la coppia incriminata e hanno iniziato a seguirla con la propria vettura fino all’appartamento di Corso Ara di Giove. Una volta fermatisi, i due sono stati braccati a sorpresa dagli agenti tanto da costringere l’uomo a gettare nove dosi di cocaina già pronte per la vendita.

La donna ha negato fermamente di essere in possesso di droga ma, nel corso della perquisizione, le sono stati ritrovati nel reggiseno un involucro con circa 65 grammi di cocaina in pietra e la somma di 235 euro nella borsa, ritenuta provento dell’attività di spaccio.

All’interno dell’appartamento, i militari hanno trovato un bilancino di precisione, un mestolo da cucina con tracce di cocaina ed una confezione di bicarbonato di sodio, utilizzati per le operazioni di “taglio” della droga, nonché l’immancabile materiale necessario al confezionamento delle singole dosi.

I due sono stati posti agli arresti domiciliari in attesa delle determinazioni dell’Autorità Giudiziaria.