Vi avevamo già parlato dell’efficacia del sistema di videosorveglianza installato dal comune di Aci Sant’Antonio per smascherare i furbetti dell’immondizia; le telecamere hanno colpito ancora cogliendo sul fatto sei automobilisti che scaricavano i loro rifiuti.

I vigili urbani, grazie all’ausilio delle telecamere, potranno identificare gli sporcaccioni e notificheranno a tutti e sei una multa per il conferimento irregolare dei rifiuti.

Questo il commento del sindaco santantonese Santo Caruso: “Le telecamere sul territorio stanno dando i loro frutti, e di questo sono lieto. Chiaramente avremmo preferito non averne avuto bisogno, ma ci sono sacche di utenti che non hanno chiaro che non può esserci spazio per le furberie, per i modi per aggirare la legge, per le cattivissime abitudini. L’abbandono indiscriminato dei rifiuti è diventato un vero e proprio modo di fare per qualcuno, come mostrano i video dei sacchi d’immondizia gettati via con assoluta noncuranza.

Questa gente deve sapere che non c’è altra strada se non quella della legalità: ciò che spero, quindi, è che questo servizio vada oltre la sfera punitiva, rendendosi motore di un vero e proprio modello di educazione civica. Perché è ovvio che se tutti seguono la strada giusta, è l’intera collettività a guadagnarci. Collettività della quale fanno parte anche questi furbetti.”