Da Catania a Paternò centro, e da qui proseguire fino ad Adrano, si potrà viaggiare in metropolitana tra cinque anni, entro la fine del 2026. L’ultimo pezzo che mancava, la tratta Misterbianco centro-Paternò nei progetti finanziati dal Pnrr, che sarà finanziato con le risorse del Recovery Fund, è stato aggiunto nei giorni scorsi.

Ai 115 milioni di euro già finanziati con il Fondo di sviluppo e coesione 2014-2020 e ai 42 milioni del Po-Fesr Sicilia 2014-2020 (entrambe risorse europee), si aggiungono 317 milioni di euro dal Pnrr, per un ammontare complessivo di circa 432 milioni che consentiranno di realizzare gli 11,5 Km a doppio binario, con oltre il 50% in galleria.

Cinque le stazioni previste attraverso (Gullotta, Belpasso, Valcorrente, Giaconia e Ardizzone), un tratto di 1,2 Km di “People mover” che unirà la stazione Ardizzone con il centro urbano di Paternò ed il collegamento con la tratta Paternò-Adrano (15 km e 10 stazioni), per la quale sono stati già eseguiti lavori di ammodernamento e predisposizione per lo scartamento ordinario e l’elettrificazione.

Il progetto finale sarà completato, con l’acquisizione dei pareri, entro il 2021 e sono previsti 52 mesi tra progettazione esecutiva e realizzazione dei lavori, che potranno partire dal 2022 per completarsi entro il secondo semestre del 2026.

Queste le parole del sottosegretario Infrastrutture e Trasporti Giancarlo Cancelleri: “Abbiamo fatto un lavoro sinergico con Fce – ha dichiarato dopo un breve viaggio in metropolitana a favore
di flash dalla stazione Nesima a Papa Giovanni XXIII – con i Comuni e la Regione, affinché il risultato potesse essere raggiunto in così breve tempo. Ora rimane da lavorare, perché le opere del Recovery Plan devono essere realizzate entro il 2026. Si completerà così un tragitto di oltre 30 km per 27 fermate da Paternò fino all’aeroporto di Catania, è straordinario, se pensiamo da dove eravamo partiti. Ringrazio i parlamentari nazionali, che hanno portato l’attenzione del territorio fin dentro le stanze del ministero”.

La soddisfazione del direttore generale Fce Salvo Fiore: “Per noi è una grande opportunità e scommessa, la timeline prevede entro il 2024 il completamento della tratta Nesima-Misterbianco e entro il 2025 la Stesicoro-Aeroporto”.
“Lo aspettavamo da una vita – ha concluso Nino Naso, sindaco di Paternò – finalmente abbiamo le risposte, quando c’è la sinergia tra le istituzioni. È un regalo ai giovani: raggiungere Catania da Paternò in 10 minuti senz’auto con la metropolitana”.

(articolo scritto in collaborazione con Salvo Re)