Al titolare del “Bar da Coco“ di Biancavilla e ad un uomo di 28 anni, entrambi tratti in arresto, come vi avevamo raccontato, nell’ambito di un servizio antidroga predisposto a Biancavilla dagli agenti di Polizia del Commissariato di Adrano, il questore di Catania ha emesso due divieti di accedere e stazionare nei pressi di tutti i bar di Biancavilla per un biennio. Il titolare del bar era stato sorpreso mentre riceveva dal 28enne un contenitore contenente 30 involucri di sostanza stupefacente. Il pusher invece aveva tentato la fuga su uno scooter ma, dopo una breve colluttazione con gli agenti di Polizia, era stato bloccato.

Allo spacciatore, essendo stato condannato con sentenza definitiva per spaccio di stupefacenti, sono state imposte le prescrizioni di presentarsi due volte la settimana all’Ufficio di di Polizia competente per il controllo e di non allontanarsi dal comune di residenza senza la preventiva autorizzazione della Questura. Provvedimento, in quest’ultimo caso, emesso dal questore di Catania in raccordo con la Procura della Repubblica che ha richiesto ed ottenuto dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale la convalida di quanto richiesto.

(articolo scritto in collaborazione con Salvo Re)