Se ieri vi avevamo parlato dei dati molto positivi della raccolta differenziata nel comune di San Gregorio, lo stesso non si può dire del comune di Mascalucia. Infatti, stando gli ultimi dati, il comune mascaluciese si trova al quartultimo posto fra i comuni etnei per la differenziata con il 33%.

Questa percentuale bassa deriva dalla scarsa volontà da parte di alcuni “furbetti” che non differenziano tanto che, nelle ultime settimane, sono state comminate ben 120 sanzioni perché hanno gettato ogni tipo di rifiuto all’interno dell’indifferenziato. Oltre alle multe, si aggiunge anche il mancato ritiro, segnalato con un bollino rosso sul sacchetto (foto).

Il commento dell’assessore ai Rifiuti Alessio Cardì: “È necessario, dunque, ridurre i rifiuti indifferenziati al fine di aumentare la raccolta differenziata. Il rifiuto indifferenziato deve contenere esclusivamente i prodotti indicati in un’apposita tabella diffusa nei siti e tramite volantinaggio”.

Gli fa eco il sindaco Enzo Magra: “Dobbiamo impegnarci tutti, al fine di poter continuare a garantire un servizio efficiente; si confida nella piena e responsabile collaborazione dei cittadini”.

Non solo mancata differenziazione ma anche abbandono di rifiuti per strada: “Il comportamento di chi abbandona è davvero incomprensibile – dice il comandante della Polizia municipale, Nunzio Di Grazia : e noi faremo quanto necessario per debellare questo fenomeno, anche attraverso l’utilizzo della foto-trappola mobile a infrarossi.”