Dal 1979 con oltre 500 soci, la Confraternita dei donatori Fratres di Acireale continua con impegno e serietà le sue attività. Situata in Via Paolo Vasta, attraverso l’attività del centro fisso di donazione “Agostino Bella”, la Fratres di Acireale, ogni anno organizza circa 30 appuntamenti per donare il proprio sangue a chi ne ha più bisogno. Gli uomini possono donare ogni tre mesi, mentre per le donne lo stacco è di sei mesi.

Il nuovo presidente, la dottoressa Simona Scalia, ex alunna dell’Istituto “San Luigi” di Acireale, ricorda a coloro che volessero donare il sangue, che è un’attività che viene fatta in sicurezza ed igiene, e non prevede nessun rischio per la salute. Anzi, per chi dona, sono tanti i benefici: i globuli rossi vengono rinnovati e, attraverso le analisi dei campioni di ogni sacca (450 ml circa) di sangue donato, si può ottenere il controllo, gratuito, del proprio stato di salute.

Il presidente Simona Scalia, ragazza attiva ed intraprendente, prende il posto dell’avv. Gabriele Sorace che conclude un percorso importante, fatto con serietà, impegno e professionalità e lascia il testimone al nuovo direttivo che, insieme al presidente, uniti in questa nuova avventura, se lo augurano i tanti donatori, possa essere foriero di tante soddisfazioni, di donatori in più e nuovi traguardi da mettere a disposizione di chi ne ha più bisogno.

(articolo scritto in collaborazione con Salvo Re)