È forte ed antica ad Acireale la devozione per San Francesco di Paola (1416-1507), già patrono del Regno della Due Sicilie e nel 1943 proclamato da Papa Pio Xll “Patrono della gente di mare della nazione italiana”. Uno dei suoi miracoli più famosi fu l’attraversamento dello stretto di Messina sul suo mantello.

Oggi inizieranno le celebrazioni in onore di San Francesco di Paola; il rettore della chiesa omonima, il canonico don Mario Fresta, ha diramato il programma: ore 18.30: la recita del S. Rosario; alle ore 19.00: apertura della Cappella con la traslazione del venerato simulacro di San Francesco di Paola all’altare e, a seguire, la S. Messa celebrata dal rettore Canonico don Mario Fresta, parroco della Cattedrale. Al termine benedizione con la reliquia del Santo e benedizione del pane.

Sabato, ore 10.00: recita del S. Rosario; ore 10.30: la Messa celebrata da Sua eminenza cardinale Paolo Romeo e al termine la benedizione con la reliquia del Santo e benedizione del pane. Ore 18.30: recita del S. Rosario. Alle 19.00: S. Messa. A seguire benedizione con la reliquia del Santo. Chiusura della Cappella.

(articolo scritto in collaborazione con Salvo Re)