Nei giorni scorsi, vi abbiamo riportato le lamentele del Movimento “Valverde Oltre” sulla raccolta della cenere vulcanica attraverso la segnalazione fatta dalla consigliera Simona Concetta Pennisi. Non si è fatta attendere la replica del sindaco Angelo Spina che ha commentato: “Il problema cenere è stato strumentalizzato per fini politici. Inoltre la consigliera Pennisi manca di rispetto nei confronti dei suoi colleghi, perché in seno al civico consesso, da regolamento, non può farsi da portavoce di un movimento che all’epoca del rinnovo del Consiglio comunale non esisteva neppure”.

Il primo cittadino ricorda poi che presso l’isola ecologica c’è uno spazio dedicato proprio alla raccolta della cenere e ed è stato fatto anche un accordo con la Dusty affinché gli abitanti possano lasciare fuori dal proprio domicilio i sacchetti pieni di cenere.

Spina ha poi aggiunto: “E’ stata effettuata la pulizia straordinaria delle strade e dei luoghi sensibili prima ancora che venisse strumentalizzato il problema piazze, scuole, vie principali, parchi… non c’è un grammo di terra dell’Etna. Sono ancora presenti i sacchetti contenente la cenere che man mano lasciano i cittadini, in attesa di essere raccolti, a conclusione del giro ordinario degli operatori.

E’ giusto che si sappia, infine che per lo smaltimento della cenere vulcanica bisogna sempre rispettare i dettami provenienti dalla Regione Siciliana, e non può arbitrariamente essere utilizzata come risorsa, come sostiene la consigliera”.