Dopo tante segnalazioni e proteste da parte dei vicini di casa, è stata sgomberata in via Aci Castello a Pedara una villetta in cui erano presenti venti animali tenuti in condizioni igienico-sanitarie pessime, secondo i veterinari dell’Asp.

Gli animali sono stati subito trasferiti presso due ricoveri autorizzati a Catania e Misterbianco.

Lo sgombero è arrivato, come detto, per le tante lamentele dei cittadini che denunciavano il continuo abbaiare dei cani e un tremendo odore proveniente dalla villetta di proprietà di una donna.

Il dirigente dell’Asp Michelangelo Privitera, una volta arrivato sul posto, ha dichiarato: “Gli animali sono in buono stato di salute, abbiamo riscontrato solo alcuni casi di malattie infettive per la presenza di più cani nello stesso ambiente. Le condizioni igienico-sanitarie dei luoghi invece sono eccessivamente scadenti, sia per i rifiuti ammassati all’esterno che per la presenza di deiezioni non rimosse da giorni”.

La proprietaria di questo “canile” era stata avvisata ripetutamente dai vicini sia con le buone che con le cattive (alcuni cani sono stati avvelenati con delle polpette).

Si è recato sul posto anche il sindaco Alfio Cristaudo che ha detto: “Da due mesi seguiamo questa vicenda e subito abbiamo attivato diverse azioni. Oggi è stato solo l’epilogo per cercare di dare sollievo a questi animali”.