Seconda vittoria consecutiva per il Catania di Baldini con vittima stavolta il fanalino di coda Cavese al termine di una partita non facile specialmente nel primo tempo dove gli etnei hanno faticato non poco a sviluppare gioco perché i ritmi sono stati molto bassi visto il gioco molto spezzettato.

Nel secondo tempo il Catania è entrato in campo subito con un altro piglio con Dall’Oglio autore di un’ottima prestazione oltre che della rete del raddoppio. In difesa i rossazzurri non hanno rischiato quasi mai fatta eccezione per un’occasione in cui Martinez si è fatto trovare pronto. Tra i difensori continua a dare sicurezza Claiton che sembra davvero in un gran momento di forma. Più in ombra, rispetto alla partita con l’Avellino, Russotto e Piccolo mentre Sarao ha disputato una solida prestazione fatta di sacrificio e anche sfortuna in zona gol.

La cronaca

Baldini ripropone lo stesso undici impiegato nell’ultimo match ma non può contare in panchina su Manneh perché convocato dalla nazionale.

Cavese invece che schiera tanti ex fra cui Scoppa e Calderini titolari e Lulli e Gatto in panchina.

Il primo squillo offensivo del Catania è una punizione dalla distanza di Maldonado ma Kucich è attento nel respingere.

Ancora in avanti gli etnei quando Dall’Oglio pesca con un cross Sarao ma il suo colpo di testa finisce di poco alto sopra la traversa. Buon momento per il Catania che, qualche istante dopo, ha la più ghiotta chance della prima frazione: Maldonado serve con uno splendido lancio Russotto in area, stop di petto e tiro sul primo palo ma Kucich dice no. Non trova quindi la via del gol il numero sette che ha disputato la prima parte della stagione proprio con la Cavese.

La partita, da questo momento in poi, diventa molto spezzettata con molti falli e poco gioco tanto che le occasioni latitano da entrambe le parti.

Nella ripresa, i rossazzurri partono decisi alla ricerca del gol tanto che nei primi tre minuti sfiorano il vantaggio fino a che lo trovano. Prima Calapai mette al centro per Russotto, acrobazia e Kucich anticipa in uscita Sarao; poi proprio Sarao impensierisce il portiere con una botta dalla grande distanza. Sul seguente corner battuto corto, Dall’Oglio mette in mezzo per Giosa che, in posizione regolare, calcia al volo sbloccando il punteggio.

Al 63′ Baldini sostituisce Russotto inserendo Reginaldo per cercare più freschezza in attacco.

La Cavese non è mai pericolosa ma rimane in partita fino a quando il Catania recupera palla nel cerchio di centrocampo e riparte in contropiede con Dall’Oglio, il centrocampista si spinge fino al limite dell’area tirando invece di servire sulla destra Sarao e fa bene perché batte l’estremo difensore per lo 0-2.

Il Catania si rilassa e rischia subito dopo quando Senesi dribbla due uomini e calcia ma Martinez respinge e con l’aiuto del palo si salva.

E’ l’unica opportunità di tutto il match per i padroni di casa che poi finiscono in dieci uomini per l’espulsione di Matino per il fallo su Sarao, lanciato verso la porta.

Etnei che portano così a casa la seconda vittoria in trasferta del girone di ritorno dopo quella ottenuta sul campo del Bisceglie agguantando al quinto posto la Juve Stabia. Prossimo impegno per la squadra di Baldini sarà la partita casalinga contro la Viterbese sabato alle ore 15.

Il tabellino di Cavese-Catania 0-2

Cavese: Kucich, Nunziante (81’ Natalucci), Matino, De Franco, Ricchi, Matera, Scoppa (68’ Senesi), Cuccurullo (68’ Lulli), Bubas (81’ Gatto), Gerardi, Calderini (60’ Montaperto). A disposizione: D’Andrea, Paduano, Senese, Gega, Semeraro, Favasuli, De Rosa. All. Campilongo.

Catania: Martinez, Calapai, Giosa (89’ Sales), Claiton, Pinto, Dall’Oglio (89’ Rosaia), Maldonado, Izco (63’ Welbeck), Piccolo (76’ Di Piazza), Sarao, Russotto (63’ Reginaldo). A disposizione: Santurro, Albertini, Zanchi, Golfo, Vrikkis. All. Baldini.

Reti: 48’ Giosa, 80’ Dall’Oglio

Arbitro: Paolo Bitonti di Bologna

Espulsi: Matino