Meta Catania Bricocity e Sandro Abate Avellino hanno dato vita ad una super partita per gli amanti del grande spettacolo del futsal italiano. Grandi meriti per la formazione rossazzurra di Samperi, con una Meta Catania Bricocity tarantolata in campo dal primo all’ultimo minuto e che ha cercato la vittoria fino all’ultimo secondo. Un pareggio per questo amaro per gli etnei e gara terminata alla fine 1-1 dopo la rete di Bagatini, unico squillo sotto porta di Avellino nel primo tempo, e il legittimo pareggio di Josiko sempre nella prima frazione dopo una splendida sortita di Kuraja. In mezzo un’onda rossazzurra che ha cercato di aggredire da ogni parte la Sandro Abate Avellino che alzava un autentico muro nella propria metà campo.

Primo tempo dove Thiago Perez, ex di turno, ha parato di tutto; da rivedere la super parata sul piattone di Silvestri, chiudendo ogni tentativo di Musumeci e compagni. Liberatorio il pareggio di Josiko dopo il gol beffa che aveva portato in vantaggio gli ospiti. Gara intensa, senza un attimo di sosta, maschia con tanti scontri e cartellini gialli a sottolineare la posta in palio. Possesso palla, aggressività nel recupero palla e dominio assoluto rossazzurro anche nella ripresa: Meta Catania Bricocity che metteva i presupposti per il sorpasso ma stavolta Abate prima e Danicic dopo sulla linea si sostituivano a Perez ormai battuto. Porta assolutamente stregata fino all’ultimo secondo con Sandro Abate che strappava un punto prezioso.

Per la Meta Catania Bricocity la consapevolezza di essere una squadra tosta che cercherà con rabbia di riprendere fin dalla prossima gara i punti persi oggi e con la convinzione nel credere sempre di più nella forza di questo gruppo pronto per il rush finale tra Coppa Italia e Campionato.

Il tabellino di Meta Catania Bricocity-Sandro Abate Avellino 1-1 (1-1 p.t.)

META CATANIA BRICOCITY: Dovara, Rossetti, Baldasso, Josiko, C. Musumeci, Silvestri, Kuraja, L. Musumeci, Suton, Baisel, Biagianti, Rinaudo, Manservigi, Mambella. All. Samperi

SANDRO ABATE AVELLINO: Perez, Crema, Bagatini, Abate, Dalcin, Ercolessi, Lombardi, De Luca, Kakà, Rizzo, Testa, Nicolodi, Danicic, Vitiello. All. Batista

MARCATORI: 3′ p.t. Bagatini (SA), 15’40” Josiko (M)

AMMONITI: C. Musumeci (M), Abate (SA), Rossetti (M), Bagatini (SA), Perez (SA), Baisel (M), Dovara (M), Crema (SA), Ercolessi (SA)

ARBITRI: Simone Micciulla (Roma 2), Gennaro Cefalà (Lamezia Terme) CRONOFabrizio Schirripa (Reggio Calabria)

 

Coppa Italia. Ripartire dalla prestazione, dal sacrificio, dall’applicazione e dalla voglia mostrata sabato contro Sandro Abate Avellino. La Meta Catania Bricocity è pronta a ripartire con una nuova settimana di lavoro che si aprirà questa mattina al Palanitta. Giorni intensi e decisivi, giorni importanti che porteranno gli uomini di Samperi allo scontro da dentro-fuori contro CMB Signor Prestito Matera. Gara da eliminazione diretta per entrare ancora una volta e per il terzo anno consecutivo nell’élite italiano della Final Eight di Coppa Italia.

Saranno giorni intensi per la formazione rossazzurra, di lavoro tecnico-tattico per superare un avversario ostico come CMB Signor Prestito. “Stiamo bene e dobbiamo assolutamente andare avanti per dimostrare la nostra forza. Stiamo crescendo giorno dopo giorno ed ormai siamo la Meta Catania Bricocity che vuole ottenere il massimo”. Queste le parole del capitano Carmelo Musumeci (foto) che conclude: “Mai mollare e crederci, perché vogliamo diventare grandi e vogliamo vincere”.