Ci aveva provato con le buone attraverso comunicati e campagne dedicate ma, visto che il messaggio non è stato recepito, il Comune di Sant’Agata Li Battiati passa alla maniere forti contro i furbetti dei rifiuti: multe salate a chi non farà correttamente la raccolta differenziata.

Nello specifico, il comune si rivolge a coloro che nel sacchetto dell’indifferenziato gettano qualsiasi tipo di oggetto infischiandosene di differenziare i rifiuti. Oltre alla multa, ovviamente, il sacchetto non verrà ritirato.

Un provvedimento dovuto e necessario quello del sindaco di Battiati Marco Rubino: “Differenziare i rifiuti per avviarli a riciclo significa infatti ridurre i costi comunali per lo smaltimento in discarica”.

Il materiale non riciclabile dovrà essere gettato all’esterno della propria abitazione o condominio, nella giornata del venerdì sera dalle 20 alle 24 e dovrà essere raccolto in un sacco trasparente
(non nero).

“È dunque vietato smaltire nel residuo secco tutti i materiali riciclabili – conclude il primo cittadino Rubino – perché vanno gettati negli appositi contenitori delle singole frazioni, nonché batterie, farmaci, materiale edile, sfalci di potatura, apparecchi elettrici ed elettronici Raee, materiali tossici e pericolosi”.