Nell’affascinante scenario costiero di Alì Terme di scena domenica 14 marzo una riunione di Gym Boxe. Che ha riscosso ampi consensi. Il primo “Trofeo dello Stretto“, organizzato dalla Emanuele Schininà Boxing Team, ha rappresentato un ulteriore passo di crescita da parte di un settore del pugilato dedicato all’attività amatoriale. Contatto controllato ed elementi propedeutici di Boxe alla base della “Gym”. Al fianco di essa si è gareggiato per una competizione dilettantistica di tipo Aob. L’Accademia dello sport Catania di Pierluigi Tumeo ha ottenuto due vittorie nella “Gym Boxe”. Anna Costantino nei 50 kg senior e Daniele Bertuglia nei 75 kg senior. Nell’Aob sette successi, un pareggio e una sconfitta.

Omar, potenza nei 60 kg junior, ha battuto Francesco Ingallinera; Francesco laquidara nei 66 kg junior ha battuto Luca Schininà; nei 64 kg elite II serie Andrea Aliquò  vittorioso per squalifica su Damiano Petralia e Manuel Zuccaro alla prima assoluta sul ring si è imposto su Stefano Lazzaretti; nella stessa categoria, ma per il peso 91 kg, Francesco Dottore ha superato Manuel Cascone per Vrsci; come per Marco Scornavacca su Gabriele Settineri nei 60 kg Elite, categoria che ha celebrato pure il successo di Gino Coriolano nei 75 kg.  Pareggio per Carmelo Pandetta, elite II serie 56 kg, di fronte a Bacar Djau. Sconfitta invece, ma con qualche dubbio a parere dell’Accademia dello Sport, da parte di Aurora Calanna (foto), Elite II Serie 54 kg contro Floriana Tringali: per la pugile di Coach Tumeo si è trattato della seconda uscita in carriera dopo la vittoria di ottobre all’esordio.