Il match clou della prima giornata del Preliminary Round Scudetto di Serie A1 femminile di pallanuoto va al Plebiscito Padova che battuto l’Ekipe Orizzonte sul campo di Verona, con il punteggio di 11-6. Partita subito in salita per le catanesi, superate 4-1 nel primo tempo dalle venete, avanti pure nel secondo parziale per 3-2. La terza frazione si è invece chiusa sul 2-2, mentre la quarta è andata ancora al Plebiscito Padova per 2-1. Per l’Ekipe Orizzonte, due gol ciascuno per Arianna Garibotti e Claudia Marletta. Uno a testa per Carolina Ioannou e Giulia Emmolo. Al termine del match, è arrivato il commento del coach delle catanesi: “Oggi credo ci sia davvero poco da dire – ha sottolineato Martina Miceli (foto) – . Sono state brave le nostre avversarie e abbiamo fatto molto male noi. Ci hanno sovrastate in qualsiasi parte del campo, su qualsiasi aspetto. Dal punto di vista emotivo e fisico, così come nella cattiveria e nella voglia di vincere. Pensavo di aver visto il punto più basso a Budapest e invece oggi è andata ancora peggio. Quindi, spero davvero che questa partita rappresenti per noi il fondo”. Nell’altro match del girone scudetto Verona-Roma 9-9. Domenica 21 marzo Orizzonte in casa contro le scaligere alla Piscina Zurria “Francesco Scuderi”.

Il Tabellino di Plebiscito Padova-Ekipe Orizzonte 11-6 (Parziali: 4-1; 3-2; 2-2; 2-1)

PLEBISCITO PADOVA: Teani, Savioli M. 1, Savioli I., Gottardo 1, Queirolo, Casson, Millo, Dario, Cocchiere 3, Ranalli 5, Meggiato, Centanni 1, Giacon. All. Posterivo.

EKIPE ORIZZONTE: Gorlero, Ioannou 1, Garibotti 2, Viacava, Aiello, Barzon, Palmieri, Marletta 2, Emmolo 1, Vukovic, Riccioli, Spampinato, Condorelli. All. Miceli

Arbitri: Ercoli e Castagnola

Note: Garibotti (C) fallisce un rigore a 1.00 del primo tempo, parato da Teani (P). Ioannou (C) uscita per limite di falli a 4.39 nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Padova 3/11 + 2 rigori, Catania 3/11 + 2 rigori.