Nel recupero della giornata 2, disputato martedì sera a Catania, una delle favorite al successo finale soffre un set, il secondo, di fronte ai combattivi giovani padroni di casa.

Un avversario di prestigio e una scommessa improntata sulla linea verde. Roomy Saturnia Mca Energy per la prima in casa del 2021 in Serie B, un anno dopo la C, 27 anni dopo l’ultima apparizione in categoria della storica società volleistica catanese e in un parterre prestigioso come il Pala Abramo di Piazza Spedini. Al taglio del nastro stagionale la vittoria al tie break di Vibo Valentia che ha sancito i primi due punti, poi due corazzate: Lamezia sabato scorso e Letojanni, recupero della seconda giornata disputato martedì 9 febbraio a Catania. Due sconfitte per 3-0, è vero, ma all’orizzonte si delineano i contorni di una parola: crescita. Perché di questo si tratta se ci riferiamo a un team composto da classe 2002, 2003, 2004, tra i più giovani del contesto se non il più giovane. Insomma, i prodotti del vivaio Roomy portati alla ribalta dal tecnico Giovanni Barbagallo in continuità col lavoro svolto nelle formazioni Under già da qualche stagione: una scommessa che attende progressi e sviluppi positivi senza dover far ricorso al risultato a tutti i costi.

Un segnale importante, emerso contro quel Letojanni serio candidato alla promozione e già reduce dal primo posto “congelato” esattamente un anno fa, si è manifestato nella capacità di reagire al momentaneo 0-1 di un primo set comunque dignitoso e combattivo, caratterizzato da alcuni attacchi efficaci di Antonio Rapisarda, Andrea Di Paola e da ricezioni del libero Andrea Cassaniti. Per gli ospiti in cattedra Chillemi al primo, Saglimbene, Cortina, Arena e il neo entrato Mazza al secondo, nel momento in cui vi era la necessità di portare il risultato a favore, vista l’ascesa della Roomy che per ampi frangenti era avanti, caricata da capitan Alberto Nicotra (15 punti a referto, in foto), sotto la regia di Giorgio Vintaloro, da Matteo Maccarone, Gabriele ed Emanuele Nicosia. Un ampio roster, quello catanese, che consente il turn over a Barbagallo in occasione degli inserimenti di Simone Orto, Sebastiano Spina e Marco Libra già dal primo set.

Sabato sarà di nuovo match al Pala Abramo, si giocherà per la giornata 4 e sarà clou salvezza coi calabresi del Cinquefrondi.

“Siamo una squadra composta da tanti giovani e credo che le impressioni per questa uscita in casa siamo buone – è il commento di capitan Nicotra -. Eravamo di fronte a un avversario con più esperienza, lavoriamo per il futuro e siamo contenti di ciò che stiamo facendo. Dopo aver sofferto l’attacco e la pressione nel primo set, nel secondo abbiamo preso le misure e combattuto, solo i dettagli hanno fatto la differenza. Adesso un’altra sfida tra le mura amiche. Cercheremo di migliorare le prestazioni e rendere fiera la Roomy Saturnia”.

Il tabellino di Roomy Saturnia Mca Energy – Savam Letojanni 0-3, Serie B girone L1 giornata 2

Roomy: Spina, Nicosia 2, Vintaloro, Maccarrone 5, Marino 1, Di Paola 8, Orto 1, Nicotra 15, Rapisarda 6, Libra, Cassaniti L. N.e. Testa, Di Grazia L2. ALL.: Barbagallo

Letojanni: Battiato 6, Cortina 13, Arena 7, Nicosia 1, Cavalli L, Chillemi 7, Mazza 2, Saglimbene 14, Sabella. N.e.: Ferrarini, De Francesco. ALL.: Rigano

Arbitri: Martorino di Ragusa e Privitera di Siracusa

Set: 16-25, 23-25, 17-25