Un altro punto nevralgico è soggetto ad attenzione appena fuori dall’abitato di San Gregorio di Catania, ai confini con San Giovanni la Punta.

Un semaforo provvisorio, per alternare i sensi di traffico, è stato installato in Via Gelatusi, importante arteria di collegamento stradale anche per lo snodo viario dell’Autostrada A18 e caratterizzata dalla dolorosa particolarità di restringersi nel punto di confine tra i due comuni dell’hinterland etneo. Qualche anno fa fu soggetta a lavori, poi riaperta al traffico, adesso funge da valvola di sfogo per via della interdizione al traffico di Via Roma. L’interruzione della circolazione sulla strada che da una delle rotonde della Circonvallazione-Viale Europa poste a sud di San Gregorio conduce al Cimitero puntese e alla sua Circonvallazione, e viceversa, è stata decisa per via della caduta di calcinacci che ha costretto all’intervento i Vigili del Fuoco e ha poi chiamato in causa per  i sopralluoghi del caso i tecnici della ditta che effettuerà i lavori per conto del Consorzio autostrade siciliane (Cas) sulla prima e seconda trave. Lavori di mantenimento dello stato del ponte che, fanno sapere, «sono in buone condizioni».

Via Gelatusi: le parole del comandante Sorbello

Di fatto una trasversale di Via Roma. Nella parte più critica, ovvero il cavalcavia autostradale, è stato installato dunque un semaforo, come comunicato dall’Assessore ai Lavori pubblici, Salvo Cambria che ha operato in collaborazione con il Comune di San Giovanni la Punta e grazie al comandante della Polizia locale di San Gregorio, Mario Sorbello, il comandante della Polizia locale di San Giovanni La Punta, Roberto Cona, ed ai rispettivi sindaci Corsaro e Bellia. «Tale impianto – ha spiegato Cambria – si è reso necessario a causa della chiusura del tratto di strada di via Roma, un`arteria stradale, questa, sulla quale confluiscono ogni giorno un numero elevato di veicoli proveniente dai paesi etnei direzione Catania.

L’inspiegabile ritardo dell’inizio lavori, però, sta causando non pochi disagi alla circolazione. Il Comune di San Gregorio ha sollecitato Provincia e Cas perché si dia il via agli interventi. Da qui la conseguente deviazione del traffico verso via Gelatusi sulla quale, però, insiste un cavalcavia a carreggiata ridotta e che permette, quindi, il passaggio di una sola vettura per volta. È intenzione di questa Amministrazione, vista l`occasione, provvedere all`installazione di un nuovo sistema semaforico definitivo sul cavalcavia Gelatusi».