Gli Elephants Catania guardano alla stagione che taglierà il nastro ad aprile (ancora da definire il calendario) e al quarto anno nel Tackle Cif 9 (Terza divisione Fidaf), dopo illustri esperienze tra le prime due divisioni, la società ha definito nelle ultime settimane i quadri tecnici che guideranno la compagine all’avventura stagionale che, come da tradizione, scatterà in primavera. La preparazione, come avviene da qualche anno, si svolge al campo di Hockey di Via Seminara in Valverde.

Head Coach è Francesco Imbesi: attuale Offensive Assistant della Nazionale Femminile Senior Flag Football, negli anni ha già collaborato con la società catanese ed è stato chiamato per rivestire il prestigioso incarico di Head Coach. Eredita il ruolo rivestito sino alla scorsa stagione da Renato Gargiulo. Al fianco di Imbesi, l’Offensive Coordinator è il veterano Fortunato Camarda. Entra a far parte del coaching staff in qualità di Defensive Coordinator Corrado di Martino, ex giocatore Elephants e forte d’importanti esperienze all’estero. Un’altra grande novità invece riguarda Peppe Strano che ha accolto con entusiasmo la proposta di coadiuvare Imbesi nel ruolo di Assistant Head Coach, ritornando così sui campi tackle in un nuovo prestigioso ruolo. Infine sono stati confermati rispettivamente Offensive/Defensive Assistant Claudio Caruso e Defensive Assistant Alberto Bruno. In cantiere nuovi incarichi da assegnare, che permetteranno ad ex giocatori di mettersi in gioco in side line.

Ampia la partecipazione pure ad altri campionati Fidaf, come il Flag Jr, il Flag Femminile campionato F3, il Flag Senior Seconda divisione in cui il sodalizio etneo si presenterà con due team: Elephants Catania e Liotri. Un estratto delle dichiarazioni dei componenti dello staff tecnico e in particolare sugli obiettivi. Le dichiarazioni rilasciate ai comunicati stampa della società.

“Nel vederli nei mesi scorsi da avversario, durante il torneo di Flag, ho avuto la percezione di una famiglia felice e unita e soprattutto perfettamente incastonata nel panorama del football siciliano – così l’Head Coach Imbesi -. Nel nostro sport esiste un solo obiettivo. Vincere. Voglio farlo cercando di donare quello che conosco al mio Coaching Staff e ai miei ragazzi, mantenendo sempre inalterato lo stile e l’immagine che gli Elephants hanno nel nostro mondo”.

Strano: “Come allenatore di tackle ho ancora poca esperienza, ho smesso di giocare solo da qualche anno, però ho subito iniziato con i giovani, ed aver avuto la responsabilità di insegnare e trasmettere a loro il football americano è già stato un bel momento. Adesso pensiamo a lavorare duro per la stagione che arriva. Abbiamo un roster abbastanza numeroso e ricco di esperienza e qualità, abbiamo pure alcuni giovani molto interessanti che sono certo riusciranno a trovare parecchio spazio durante la stagione. Sono stato lontano dal tackle per un paio di anni, quindi come obiettivo personale vorrei riprendere a studiare per conoscere le continue evoluzioni del football e sono già a lavoro. Come obiettivo di squadra vorrei contribuire alla crescita del team affinché si possa tornare a far parlare di noi anche in altre categorie.”

Camarda. “L’esperienza da Coach inizia  nel 2013/2014 nel ruolo di Offensive Coordinator insieme a Coach Strano  nel campionato di seconda divisione, incarico piuttosto “scomodo” in quanto precedentemente era occupato da un coach preparatissimo, Davide Giuliano; detto ciò siamo riusciti ad arrivare in finale contro i Grizzlys Roma, perdendo purtroppo per un solo Td contro una delle più forti difese d’Italia in quel momento. Ma ce ne sono ancora tanti altri, come le finali in prima divisione in qualità di Assistant Offensive Coordinator quindi emozioni e responsabilità diverse, ma con ricordi che resteranno indelebilmente a vita! Conosco bene tutti i ragazzi dell’attuale roster: è un bel gruppo che quest’anno può fare la differenza in terza divisione, ci sono stati anche dei nuovi innesti che serviranno a rinfoltire le fila degli Elephants. Spero che il mio lavoro, all’ interno della squadra, possa portare gli atleti a raggiungere gli obiettivi prefissati per quest’ anno, magari andare in finale e poi……… vedremo.”

Di Martino. “La squadra degli Elepthants ha un DNA particolare, ha la capacità di rigenerarsi costantemente riuscendo a mantiene intatta la propria identità vincente. Il pragmatismo di chi dirige la società secondo me fa la differenza. E quindi, dopo quasi 10 anni di assenza ho trovato un gruppo totalmente rinnovato, con molti ragazzi alle prime esperienze, ma l’attitudine e la dedizione sono rimasti quelli di sempre. Alcuni di loro poi, sono dei talenti atletici veramente interessanti, mi piacerebbe molto poter pensare in futuro di aver contribuito a farli crescere ed a fargli raggiungere i loro obiettivi. Insieme a tutto il resto del coaching staff stiamo lavorando sodo per poter mettere in ragazzi nelle condizioni di dare il massimo. Sappiamo di raccogliere una eredità pesante, chi ha allenato questa squadra negli ultimi anni ha fatto sicuramente un lavoro egregio, ma sono altrettanto sicuro che con il lavoro che stiamo facendo adesso, riusciremo ad aggiungere qualcosa di nostro nella crescita di questo gruppo. Detto questo, quando scenderemo in campo non guaderemo in faccia nessuno, cercheremo sempre di imporre il nostro gioco e faremo di tutto per vincere…. sempre.”