Una vittoria che segna l’approdo all’ultima tappa del Trofeo delle Cinture. Gianluca Pappalardo non ha tradito le attese e ad Avellino, domenica 31 gennaio, ha compiuto l’operazione finalissima battendo ai punti Marco Giannetti nell’ambito dei pesi medi e al termine di un match caratterizzato da 6 riprese di 3 minuti. La gara è stata inserita all’interno dei Campionati Italiani assoluti.

Prestazione di assoluto dominio del pugile catanese. Nel primo round un bel gancio è solo uno dei tanti colpi che vanno a segno dopo le fasi di studio iniziali. Alla reazione di Giannetti risponde Pappalardo che nel finale della seconda frazione alza i ritmi e mette alle corde l’avversario. A 1’ dalla fine del round seguente Pappalardo affina l’ “uno-due” e pone le basi della vittoria, per poi mandare a vuoto Giannetti e colpirlo ripetutamente al quarto. Il trend non cambia negli ultimi 6’.

Tra un mese l’atto conclusivo di questo percorso, il Trofeo delle Cinture, dedicato ai pugili “Neo pro” e per il quale Pappalardo tenta il bis dopo quello del 2019 a Roma. Un successo gli garantirà la possibilità di disputare il Titolo italiano. L’avversario, intanto, in luogo e data da stabilire, sarà Giovanni Rossetti che lo scorso 5 dicembre ha superato il turno battendo Alexandru Ciupitu Benone.

Trofeo Cinture: le parole di Coach Donini

La felicità di Coach Aroldo Donini e della società Boxing Team Catania Ring, a capo dell’organizzazione dell’evento disputatosi a dicembre nella città dell’Elefante quando Pappalardo ha superato i quarti di finale contro Carvelli. “L’avversario di ieri ha dato grande battaglia, preparandosi al meglio vista la caratura del nostro Gianluca che nel giro di due round è riuscito a farsi valere. Un ottima prestazione nel complesso. Continua a dimostrare di ambire a traguardi importanti. Adesso guardiamo avanti e curiamo in ogni dettaglio la grande sfida che può trascinarlo al Titolo Italiano”.

Sempre in tema di Trofeo delle Cinture, ricordiamo che anche un altro pugile della Catania Ring, Claudio Kraiem, dopo la vittoria di Catania su Alessio Spampinato dello scorso dicembre, è in attesa di conoscere le coordinate per la finalissima della competizione. Dall’avversario al luogo alla data il tutto nell’ambito dei pesi mediomassimi.