La Saturnia centra il secondo successo in campionato e interrompe la serie negativa. E’ partita sotto i migliori auspici l’avventura della giovane Roomy Saturnia che in Serie B ha vinto a Vibo Valentia.

Ad un passo dall’ennesimo tracollo dopo il primo set vinto. E poi la riscossa sino al dominio del tie break. La Lct Sistemia Saturnia Aci Castello ha ritrovato punti e sorrisi dopo un’autentica battaglia al “Palacus Angelo Arcidiacono di Catania”. Battuto lo Smi Roma 3-2, ovvero lo stesso avversario con cui era stata conquistata sino alla vigilia di questo match l’unica vittoria stagionale. 2 punti per raggiungere quota 5 e finalmente la giusta convinzione oltre la volontà e i segnali di miglioramento che si erano palesati già da inizio anno.

Un successo che mancava, dunque, dall’1 novembre quando la Saturnia fece bottino pieno nella Capitale. Domenica a Catania, per la giornata 14 e terza di ritorno di Serie A3 girone Blu, la partita ha vissuto un’altra storia. L’opposto danese Ulrik Dahl, ne metterà a segno 42 raggiungendo i 311 punti stagionali, si presenta piuttosto pirotecnico già in avvio. Prima pone le basi per il vantaggio che capitan Francesco Pricoco su ace perfeziona per l’8-6. Poi rimedia al vantaggio romano firmando due punti che valgono il 15-14 e trascina i suoi alla conquista del primo parziale. Nello stesso frangente va a punto il propositivo Andrea Chiesa, da poco in campo, per il +4 dell’ultima parte del set. Che si mantiene sino al 25-21 del cambio campo.

Volley A3, orgoglio Saturnia 3-2 su SMI Roma, foto Coco
l’esultanza della Saturnia dopo la vittoria su Smi Roma

La risposta di Roma è nel costante vantaggio, dal 9-12 al 20-25 finale, che consente di pareggiare i conti al set successivo. Si lotta sino ai vantaggi nel terzo set, dove hanno la meglio gli ospiti col punteggio di 24-26.

Sull’1-2 il cambio di passo Saturnia. Le manovre Marco Pugliatti-Dahl trascinano gli etnei sul 9-5. Francesco Andriola e Federico Reina si fanno preferire a muro, la forbice del risultato si apre sino al 17-10. Ace di  Francesco Andriola e Pugliatti nel rush finale, chiuso da Dahl sul 25-14.

La partenza al tie break promette scintille per la Saturnia. Che, però, dopo il momentaneo 8-4 è costretta ad arretrare quando Smi Roma fa 10-10. E’ solo un episodio, comandano i padroni di casa che con Dahl ripartono e in virtù di un errore avversario in occasione dell’ultimo punto liberano l’urlo dell’esultanza.

E’ la prima vittoria della gestione Maurizio Lopis, subentrato da poco più di tre settimane a Mauro Puleo. “ Ho visto tanta determinazione e tanta voglia di vincere – ha dichiarato il Coach della Saturnia – . Nei due set che abbiamo perso, non abbiamo giocato benissimo, questo è chiaro, ma sappiamo quanto è difficile tornare al risultato dopo tanto tempo. Già contro Grottazzolina si era visto un evidente cambio di marcia, adesso arrivano anche i punti. Il trend è quello della crescita, con un continuo miglioramento”.

La soddisfazione del Presidente Luigi Pulvirenti. “E’ una bella iniezione di fiducia e ottimismo. Veniamo da alcune settimane molto buone soprattutto per quanto fatto in allenamento. Questa vittoria è un buon viatico per il proseguo del campionato, ci fa capire che questa squadra può fare bene e fare anche punti essendo perfettamente all’altezza della categoria. Quando c’è la stoffa questa viene fuori, e si vince”. Prossimo turno. Sabato 6 febbraio, in notturna (20.30) a Palmi al cospetto della Franco Tigano.

Il tabellino.

Saturnia: Pugliatti 3, Pricoco 7, Reina 3, Dahl 42, Arezzo Di Trifiletti 10, Andriola 3, Chiesa M. (L), Vitale 0, Chiesa A. 1, Di Franco 0, Zito (L), Fasanaro 3. N.E. Saraceno, Sciuto. Allenatore Lopis.

SMI Roma: Morelli 6, Mandolini 10, Coggiola 9, Rossi 23, De Fabritiis 14, Antonucci 10, Milone (L), Titta (L), De Vito 0, Iannaccone 1, Consalvo 0, Tozzi 1, Franchi De’ Cavalieri 1, Sideri 2. N.E. Allenatore Budani.

Arbitri: Pecoraro di Altofonte e Guarneri di Messina

Set: 25-21, 20-25, 24-26, 25-14, 15-13

 

Ed è stato il weekend dei sorrisi non solo per il sodalizio di A3. Perché ha brillato, sempre al tie break, la Roomy Saturnia Lube Mca Energy di Giovanni Barbagallo che è andata a prendersi tre punti in Calabria nell’esordio della B. 3-2 a Vibo Valentia per un giovanissimo team impegnato nel girone L1, che dalla scorsa estate rappresenta il vivaio club di Aci Castello, che fa capire subito di che pasta è fatto.

Questo il tabellino relativo alla vittoria per 3-2 su Tonno Callipo.

Vibo: Berardi 5, Aiello (L) Saragò 2, Spanò 13, Elia 5, Fioretti 23, Cugliari 22, Ribecca 3, Laurendi. Ne: Iurlaro, Guarascio, Vizzari. Allenatore Agricola.

Roomy: G. Nicosia 4, Vintaloro 2, Maccarrone 22, Marino (L2), Di Grazia (L1), Libra, Di Paola 6, Cassaniti 6, Nicotra 32, Rapisarda 7, E.Nicosia. Ne: Orto, Spina, Testa. Allenatore Barbagallo.

Arbitri: Morello e Mazza di Catanzaro

Set: 25-19, 20-25, 25-19, 22-25, 15-17

“Dopo 11 mesi di assenza da gare ufficiali rivedere in campo i nostri ragazzi è stato bello, vincere quindi è stato straordinario emozioni forti e spero che potremo regalarci presto altre soddisfazioni – ha commentato il Digì Massimo Majorana -. Anche i padroni di casa di mister Nico Agricola sono una squadra giovane e forse hanno subito maggiormente la pressione con qualche errore di troppo nei momenti decisivi del 4° e del 5° set”.

La Roomy scenderà in campo martedì 9 (e non nel weekend) per affrontare al Pala Abramo il Letojanni, per il quale è stato rinviato il match d’esordio col Papiro. Nell’altra gara di giornata del girone L1 Lamezia-5frondi 3-0.