Continuano le polemiche sulle elezioni comunali di Tremestieri Etneo. Originariamente previste nel mese di maggio 2020, adesso sono programmate per il 14-15 marzo, pandemia permettendo.

La vicenda non ha visto un solo slittamento dato che la votazione doveva svolgersi prima il 4 ottobre, poi il 29-30 novembre fino ad arrivare alle date di marzo.

Ovviamente le contestazioni non sono state tanto per lo spostamento, in quanto necessario per le vicende del Covid, ma perché le liste per potersi candidare sono state congelate del Presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci nel mese di ottobre in quanto termine ultimo per potersi candidare.

Su questa vicenda si è pronunciato anche l’ex sindaco di Tremestieri Santo Nicosia che ha scritto una lettera al Presidente del Consiglio Conte chiedendo di permettere nuove candidature eliminando così la decisione del “congelamento” in quanto considerato contrario all’articolo 51 della Costituzione (articolo che prevede la possibilità a tutti i cittadini di potersi candidare).

Inoltre viene chiesto da più parti un ulteriore posticipo delle elezioni al mese di maggio per poter così consentire ai potenziali nuovi candidati di potersi presentare in lista.