Un’intera domenica, quella del 24 gennaio, dedicata alla Coppa Sicilia. La competizione riservata alle formazioni di Pallamano di Serie B maschile, ha animato il Pala Wagner di Mascalucia. Ad alzare l’ambito trofeo la Pallamano Girgenti, vittorioso sull’Aretusa per 28-25 nella finalissima dopo aver superato in semifinale per 26-23 i padroni di casa dell’Aetna, a sua volta impostosi 45-44 su Il Giovinetto Petrosino (nell’altra semifinale battuto dall’Aretusa 31-23) al termine di una lunga sequenza di rigori, ben tre serie, resisi necessari in virtù della parità maturata nei tempi regolamentari per 34-34, e quindi terzo classificato. Decisiva la respinta di Musumeci e la rete di capitan Celano per il punto esclamativo della girandola di rigori.

Pallamano, vince Girgenti. L'Aetna, società organizzatrice, traccia un bilancio della manifestazione. Sabato ripartirà il campionato di B.
l’Aetna Mascalucia con la coppa del terzo posto

Per Aetna e Giovinetto si tratta della stessa posizione in classifica sin qui registratasi in campionato, mentre il Girgenti si presentava da secondo e l’Aretusa da prima. E proprio da queste posizioni che si è partiti per determinare gli accoppiamenti delle semifinali. Il campionato, che  riprenderà sabato 30 gennaio proprio con la sfida tra la formazione di Mascalucia e quella trapanese, programmata in calendario per la prima di ritorno (ottava complessiva), attende quindi una grande lotta per la promozione in A2, trovandosi tutte a brevissima distanza nelle posizioni di vertice.

Coppa Sicilia: il commento di Piero Pistone su sicurezza e squadra

La 4° Coppa Sicilia Serimat firmata Figh Sicilia. Ad organizzarla l’Aetna. E notevole è stato lo sforzo per garantire a tutti i partecipanti le sicurezze del caso, come ci conferma il Team manager Piero Pistone. “Una grande giornata di sport con quattro partite abbastanza vibranti. Il nostro impegno, da società organizzatrice, è stato di livello massimo per far giocare la competizione con tutti i criteri di sicurezza. Nonostante i problemi e gli ostacoli, credo che siamo riusciti a centrare l’obiettivo, facendo rispettare gli spazi per ciascuna società e i protocolli vari. Per quanto riguarda la nostra squadra, abbiamo tentato il primato e in gara-1 rimane qualche rammarico per la sconfitta di 3 lunghezze, ma ciò che era importante era mettere in evidenza i nostri classe 2005 e 2006 che in campo hanno dimostrato il loro valore tanto da non far risaltare differenze con giocatori più in età”.  Questo il roster della formazione di Mascalucia. Giuseppe Celano, Giuseppe Zappalà, Ernesto D’Andrea, Giovanni D’Urso, Salvatore Squillaci, Pier Paolo Musumeci, Alessandro Magnifico, Oreste Delitala, il 2002 Daniele Carpentieri; il 2004 Salvatore Trovato; i 2005 Carmelo Giuffrida, Edoardo Cristaldi, Mirko Pistone e Carlo Battiato; i 2006 Diego Somma, Gabriele Somma e Ludovico Aiello. Allenatori Salvo Battiato e Giovani Somma.